giovedì 11 ottobre 2012

Il letale morso del polpo azzurro


Il_polpo_ad_anelli_azzurri
Non si scherza con il polpo ad anelli blu. Possiede la grandezza di una pallina da golf questo cefalopode, che vive nell'Oceano Pacifico lungo la riva pianeggiante, e può trasferire una neurotossina che può uccidere un uomo adulto in pochi minuti. Ma prima di mordere , liberando la sua saliva velenosa attraverso il  becco, il polpo invia un avvertimento, un lampo di azzurro  che fa divenire improvvisamente iridescente tutto il corpo. Uno studio pubblicato sul The Journal of Experimental Biology rivela come la creatura attui  il suo variopinto spettacolo: flettendo i suoi muscoli. Si scopre che gli anelli blu-verdi sono sempre nel suo corpo, ma sacchetti di pelle nascondono la loro iridescenza quando il polpo è rilassato. Quando il polpo si agita, rilascia una serie di muscoli  in poco tempo un altro per sollevare i sacchetti di mezzo e  rivelare quindi la sua iridescenza. L’approccio muscoloso del polpo ad anelli blu è unico, poichè tutti gli altri cefalopodi utilizzano sacchi di pigmento, chiamate cromatofori, per cambiare i colori che consentono di sfruttare alla perfezione il mimetismo.

Nessun commento:

Posta un commento