mercoledì 30 maggio 2012

giuseppe's Site - Alaska: inquinamento radioattivo sta sterminando foche e orsi

giuseppe's Site - Alaska: inquinamento radioattivo sta sterminando foche e orsi:

Gruppo di foche in Alaska
Lesioni sulla pelle di una foca dell'Alaska
'via Blog this'

Risveglio della primavera al Teatro Greco-2012-

 

 

Risveglio di Primavera. Giornata della Gioventù Classica manifestazione che ha coinvolto tutti i giovani interpreti dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico, mercoledì  30 maggio,  al Teatro Greco di Siracusa. Risveglio di Primavera ha visto in scena tutte e quattro le sezioni dell’Accademia: junior con i suoi 29 giovani esponenti, sezione Primavera e Primavera corso avanzato (con 21 giovani) e gli esponenti della sezione Senior (11 allievi). All’intera giornata, sono state invitate tutte le scuole della città, ed è stata realizzata dagli insegnanti dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico: Mariuccia Cirinnà (educazione al canto), Salvatore Sampieri (educazione musicale), Elena Polic Greco (dizione) e Michele Dell’Utri (interpretazione scenica). Presenti in scena anche tutti i giovani attori della sezione Scuola di teatro “Giusto Monaco” attualmente impegnati nei tre spettacoli del 48° ciclo.                                                                                                  “L’Accademia d’Arte del Dramma Antico, già scuola Giusto Monaco – ha commentato il sovrintendente e direttore dell’Accademia Fernando Balestra - forma interpreti della tragedia e della commedia classica secondo i canoni estetici su cui rinacque la tradizione teatrale antica, 2400 anni dopo l’esperienza della Polis, dando vita ad una forma di teatro totale, conosciuta con il termine di “Scuola Siracusana” e che prevede la parità delle arti, danza, recitazione, canto e musica. Inoltre, pregiudizialmente vuol tenere viva le tradizioni dei valori e dei principi su cui si fondono la democrazia e la civiltà occidentali”. I giovani e appassionati interpreti vengono definiti ”ambasciatori di azioni e parole utili alla divulgazione e diffusione del pensiero classico” con il loro entusiasmo animeranno la giornata della Gioventù Classica all’insegna della passione e della cultura antica.“Opportuno dedicare un giorno di primavera per rafforzare il sentimento di appartenenza a radici così nobili e profondi che non si potranno mai sradicare dall’animo dei giovani”.

 

 

 

martedì 29 maggio 2012

lunedì 28 maggio 2012

Lo "stato dell'arte" oggi del reattore quattro di Fukushima

Il_reattore_numero_4_a_fukushima_appena_ispezionato_dal_ministro_oshono
L'interno del reattore numero quattro alla centrale di Fukushima
di recente  visitata dal ministro Hosono
Interno_del_reattore_numero_4_nella_centrale_di_fukushima
L'interno del reattore quattro di Fukushima dove si trova posizionata 
la piscina di raffredamento a rischio di terremoto
Operai_a_fukushima_testano_radioattivita_su_bus_di_giornalisti
Operai di Fukushima che testano la radioattività
del bus che trasporta i giornalisti in visita alla centrale giapponese

venerdì 25 maggio 2012

Festival dei giovani dell'Inda in mostra a Palazzolo Acreide

Festival dei giovani dell'Inda in mostra a Palazzo...: Antigone a Palazzolo Giovane coro dell'Inda Inaugurazione mostra dei 20 anni a Palazzolo Liceo Messini-Grecia- Una manifest...

ALBERGO DIFFUSO: un progetto per conoscere Palazzolo Acreide

 

Dal 26 maggio, sono esposti al Comune di Palazzolo i progetti realizzati nell’ambito del corso di laurea magistrale della facoltà di Architettura - Scuola architettura e società del Politecnico di Milano insieme alla presentazione di alcune importanti tecnologie di risanamento. In mostra saranno progetti di albergo diffuso nel centro storico di Palazzolo. I 50 studenti internazionali del Corso in lingua inglese hanno avuto come docenti i professori Marzia Morena, Francesco Mazzola e Lavinia Tagliabue, assistiti dall’architetto Junia Compostella, da Luca Guarneri e Tommaso Truppi. Sono stati prodotti tredici progetti di Albergo Diffuso e significativa è la libera creatività degli studenti che risponde alle più ampie aspettative del turista culturale. Questo e’ un progetto che si colloca nell’ambito più generale di una valorizzazione dell’area storica di Palazzolo a cura del Comune. “Determinati a preservare il paese borgo nel rispetto delle sue tradizioni – affermano Marco Dubini e Giovanna Mariani, curatori della mostra - presentiamo i progetti di Albergo Diffuso che potranno essere presi in considerazione dai professionisti e dalle autorità pubbliche per ridisegnare la fisionomia di un quartiere storico di Palazzolo e renderlo interessante al turista curioso di storia e di cultura quando si trova in viaggio in Sicilia. Nelle case vogliamo ricreare l'atmosfera della vita semplice, mescolando mobili e oggetti d'affezione con arredi tipici recuperati e raccontare il recente e il remoto passato senza sovrastrutture: gli animi semplici e i curiosi sono il nostro target”.

mercoledì 23 maggio 2012

Affrontare il cambiamento climatico con la tecnologia

Ipotesi di riflettori spaziali, aerosl atmosferici,
modificazione dell'albedo

Fertilizzazione dell'oceano,assorbimento della Co2 con
 rocce carbonatiche e uso di alberi artificiali
Gli scienziati sono alla ricerca di vari modi per modificare l'ambiente della Terra e per controllare il riscaldamento globale – scoperte che sono note come geo-ingegneria.
Un modo per fare questo è semplicemente quello di riflettere più verso lo spazio la luce del sole, cambiando la riflettività della Terra, o albedo.
Questo potrebbe essere tentata utilizzando vasti, flessibili riflettori  spaziali (1) posti in orbita attorno alla Terra. In alternativa, i vari tipi di "aerosol stratosferici" che potrebbero essere rilasciati nella parte superiore dell’atmosfera  (2) per spargere un po’ di luce nello spazio. Legati alla Terra riflettori (3) potrebbe fare lo stesso.
Un altro approccio è quello di ridurre direttamente il carbonio atmosferico che, tra le altre cose, porta ad aumenti di temperatura.
Questo potrebbe essere fatto anche con la "fecondazione" dell'oceano, stimolando l'assorbimento di carbonio da alghe di superficie che sarebbe poi depositato sul fondo dell'oceano. Esporre anche le superfici di rocce carbonatiche e silicati  a"una maggiore quantità degli agenti atmosferici" potrebbe fornire un luogo al diossido di carbonio dove poter essere assorbito.
Un’altra proposta frequentemente citata è la cattura di anidride carbonica dall'aria con "alberi artificiali", seguito da liquefazione e lo stoccaggio, probabilmente in serbatoi sotterranei.
Non esiste un singolo "proiettile d'argento" nell’ambito della geo-ingegneria, che dovrebbe essere perseguita come soluzione onnicomprensiva  al cambiamento climatico, dice  la Royal Society del Regno Unito nella sua analisi del costo di un ventaglio di proposte rispetto alla loro efficacia.
Aerosol stratosferici sembrano offrire il massimo effetto con il minimo investimento, e potrebbe essere distribuito a breve, ma rappresentano un rischio sconosciuto per l'ambiente.
Modifiche all’albedo della superficie del deserto sono stati progettati per essere più efficaci  come la fertilizzazione degli oceani, ma entrambi potrebbero cambiare in modi inaspettati delicati ecosistemi .

sabato 19 maggio 2012

Commissariato il consorzio Golfo di Siracusa


Castello Maniace e l'isola di Ortigia


Visione d'insieme di Ortigia e del porto Grande
Palermo- "Degli undici consorzi di ripopolamento ittico ne rimarranno solo quattro, un solo consorzio per ciascuna fascia costiera". Ad anticiparlo e' l'assessore alle Risorse agricole e alimentari della Regione Siciliana, Elio D'Antrassi, che ha nominato sei commissari straordinari, dopo gli accertamenti delle violazioni degli enti, per assicurare la gestione amministrativa degli enti esistenti nell'attesa di un riordino generale. Una riorganizzazione che dovra' essere effettuata entro 60 giorni dalla pubblicazione della legge finanziaria, che ha previsto la soppressione di molti consorzi.
Questi i commissari: Sabbatino Donatella per i due consorzi, "Golfo di Patti" e "Eolie", Fausto Piazza per "Golfo di Catania" e "Peloritani ionici", Bernardo Campo per "Agrigento1" e "Taormina", Giovanni Rovito per "Villafranca-Pace del Mela" e "Nebrodi", Sebastiano Bellanti per "Golfo di Gela" e "Golfo di Siracusa", Vincenzo Lo Castro per il consorzio "Golfo di Castellamare".
I quattro consorzi di ripopolamento ittico che saranno confermati con il decreto di riordino cambieranno in "Consorzi di gestione e ripopolamento di fascia costiera", i sette non confermati saranno liquidati con modalita' stabilite di concerto con l'assessore regionale per l'Economia. Il nuovo asset prevede la riduzione di questi enti in nuovi organismi geograficamente ed omogeneamente individuati nelle zone: costa ionica, da Capo Peloro a Capo Passero; costa meridionale, da Capo Passero a Capo Lilibeo, isole Pelagie e Pantelleria; costa eoliana, da Foce del fiume Pollina a Capo Peloro e isole Eolie; costa tirrenico-occidentale, da Capo Lilibeo a Foce del fiume Pollina, isole Egadi e Ustica."Abbiamo avviato una nuova fase.Non si tratta solo di rimuovere gli sprechi passati, -spiega l'assessore D'Antrassi- ma di intervenire radicalmente per una riorganizzazione generale. A cominciare dalla definitiva attribuzione delle competenze di questi consorzi per ricondurli a un contesto di governance che sia espressione di principi di razionalizzazione della loro attivita' e del contenimento della spesa".

lunedì 14 maggio 2012

Strana città Siracusa!

Allagamento in viale Epipoli alla Pizzuta

Il bagno ebraico in via Alagona

Il castello Maniace visto dal mare

Uno squarcio delle catacombe a  Siracusa


Il magnifico scenario di piazza Duomo

La via sacra al teatro greco prima dell'intervento dei volontari

Perchè dalle parti di Siracusa diventano notizie fatti normali della vita amministrativa di una città come l'inaugurazione di una nuova rotatoria,non quelle di una politica turistica che è del tutto trascurata tranne che per i viaggi premiali ai vari workshop turistici che passa per una programmazione minuziosa  dell'anno vista nella sua interezza. Anche da una politica dell'accoglienza che passa attraverso la sinergia di Comune e Provincia che debbono potere offrire servizi di trasporto efficienti (nel frattempo sta per saltare l'unico accordo esistente con l'AST e rimangono inutilizzati gli autobus elettrici costati parecchie migliaia di euro alla cittadinanza,dopo che sono già praticamente saltati i collegamenti ferroviari),la pulizia della città  (ancora da definire o con la "vecchia" IGM) e l'eliminazione della piccola petroliera che si è arenata nella costa rocciosa della parte alta di Siracusa. Diventano dalle nostre parti, fatti straordinari,per esempio la pulizia degli arenili, fatti che sono normalissimi per tanti comuni costieri che iniziano le pulizie degli arenili a fine aprile.Anomalie nostrane. Come quelle di pubbliche amministrazioni che si oppongono alle decisioni adottate del recente Piano Paesaggistico Provinciale,passato con l'avallo della Soprintendenza di Siracusa, perchè come viene sottolineato dalle associazioni ambientalistiche aretusee, sembra soltanto che gli enti locali siano deputati a difendere a spada tratta gli interessi della speculazione privata.Strana città nella quale sono la norma le consulenze a qualsiasi titolo. Hanno  suscitato l'interesse della Corte dei Conti, anche se sono una "regola" nelle due amministrazioni degli Enti locali. Strana città perchè non si trovano i finanziamenti per la manutenzione delle strade (è divenuto famoso il distinguo tra Comune e Provincia per chi debba provvedere alla manutenzione della provinciale per Belvedere, ormai una strada del territorio comunale),e non si risolve  il "pasticciaccio" brutto di via Puglia, strada rinnovata ma tuttora bloccata davanti alla recinzione esterna di un convento di frati Cappuccini.Strana città che non riesce a trovare fondi anche mediante convenzioni da stipulare con cooperative giovanili (l'uovo di colombo per assicurare un lavoro ai giovani) e per consentire tutto l'anno l'apertura e la fruizione dei principali monumenti del parco della Neapolis e nell'isola di Ortigia,letteralmente cosparsa di tesori vergognosamente trascurati.Strana città!

giovedì 10 maggio 2012

mercoledì 9 maggio 2012

In Stato confusionale…non sanno che dire.ATTENZIONE: politici in discioglimento!

E’ stato divertente oggi ascoltare le dichiarazioni dei vertici del nostro Stato e dei leader dei partiti che appoggiano l’attuale governo. In e...
Il ciclone Grillo come Mani Pulite spazzerà via la "casta" e la vecchia classe politica ?

martedì 8 maggio 2012

La vita delle megattere

Humpback whales congregate in the waters off Hawaii not only to give birth, but also to mate. This female humpback releases pheromones into the water, indicating that she’s ready to mate. A fight soon breaks out among the humpback bulls that are vying to be her escort.
Get the Flash Player to see the wordTube Media Player.
via pbs.org
Ogni tanto ci vuole proprio una full immersion negli spettacoli della natura!

venerdì 4 maggio 2012

Berlusconi ci è costato 9 miliardi di euro



«Silvio ci è costato 9 mld di spesa in quattro anni»

Lo rivela il dossier segreto di Bondi su settori critici: sanità e acquisti.


Avrà anche chiesto l'aiuto dei cittadini per tagliare gli sprechi, ma Enrico Bondi ha già pronto uno studio segreto a cui sta lavorando.
Lo svela Il Portaborse, sito di indiscrezioni politiche, che parla di un dossier riservato preparato dalla Consip.
La società del ministero dell'Economia che opera per far risparmiare soldi alla pubblica amministrazione, ha analizzato la spesa dello Stato degli ultimi anni.
CONSUMI INTERMEDI A +4,6%. Si scopre così che Berlusconi è costato 9 miliardi di euro. «Soltanto negli anni dell'esecutivo di centrodestra, dal 2008 al 2011, i consumi intermedi sono passati da 127,1 miliardi a 136,1. Oltre due l'anno» scrive Il Portaborse.
Non è andata meglio quando a controllare i conti c'era il governo Prodi: la spesa è lievitata da 117,7 miliardi a 121,8.
E ancora si legge che dal 2000 al 2010 i consumi intermedi sono cresciuti in media del 4,6% passando da 83,3 miliardi a 135,6.
SPESA SANITARIA +6,1%. «Per il 2011 c'è una proiezione sulla base Istat secondo cui la spesa per consumi intermedi dovrebbe attestarsi all'astronomica cifra di 136,1 miliardi» scrive Il Portaborse, aggiungendo: «Nello stesso decennio la spesa sanitaria è cresciuta dello +6,1%».
La sanità sarebbe infatti il vero buco nero del paese. Ormai rappresenta ben 69,3 miliardi della spesa pubblica, undici anni fa era 'solo' a quota 38,1. Ad esplodere è stata la spesa  per beni e servizi: +8,2%.

Sotto accusa il settore acquisti: pochi controlli e poca sinergia

Dopo le cifre però, lo studio della Consip procede analizzando il settore acquisti.
Il programma di razionalizzazione proposto utilizza cinque strumenti: convenzioni, mercato elettronico della Pubblica amministrazione, accordi quadro, sistema dinamico di acquisizione, progetti a supporto.
PROGRAMMARE MEGLIO IL FABBISOGNO. Sotto accusa l'attuale assetto delle modalità usate: frammentazione del processo, assenza di chiare procedure e responsabilità dei centri di acquisto pubblici. Altro problema evidenziato è l'inefficace programmazione sugli effettivi fabbisogni visto che la logica di formazione del budget è ancora un costo storico.
Infine Bondi deve vedersela con lo scarso controllo della domanda, l'inapplicato sistema dei controlli e la poca sinergia tra i diversi livelli di governo della spesa pubblica.
Il consiglio del Consip? Consolidare le convenzioni, e ampliare gli accordi quadro, anche quelli del mercato elettronico delle Pa.

mercoledì 2 maggio 2012

E questo PD di Bersani manterrà a questo modo una prevalenza nei sondaggi da il Post Viola

Gli_stipendi_doro_dei_manager_italiani
Stavolta a Mario Monti è andata male. Ha provato strenuamente a difendere le pensioni d’oro dei supermanager pubblici ma è andato sotto in Senato grazie ad un emendamento di Italia dei Valori e Lega votato (strano ma vero) anche dal Pdl e da sette parlamentari del Pd. Sì solo sette, perché tutti gli altri del Pd (che figuraccia) hanno votato compatti contro il taglio alle pensioni dei più alti funzionari di Stato. Senza l’emendamento delle opposizioni, le pensioni dei supermanager pubblici sarebbero state tarate sullo stipendio del primo presidente di Cassazione La modifica è passata con 124 voti a favore (Idv; Lega, Pdl e sette parlamentari del Pd), 94 contrari (Pd e Terzo Polo) e 12 astenuti.Parliamo di funzionari che (vedi foto in basso) già nel corso della loro attività percepiscono stipendi impensabili in qualsiasi altra parte del mondo. Personaggi come Antonio Mastropasqua, presidente dell’Inps, che porta a casa oltre 1 milione di euro all’anno (benefit e privilegi vari esclusi), quattro volte più del presidente degli Stati Uniti. O come Attilio Befera, presidente di Euitalia (oltre 450.000 euro di compenso all’anno). Questa gente Monti voleva tutelare e garantire. Ma è stato battuto. “Al di là del fatto che il governo è stato battuto in Senato – commenta Silvana Mura dell’Idv- ma come e a chi è venuto in mente di tutelare le pensioni d’oro. Follia.”
Massimo Malerba