lunedì 25 novembre 2013

CONCORSO NAZIONALE “MURA DIONIGIANE”.

                                             
DOPO LA PREMIAZIONE STUDENTI  HANNO VISITATO IL CASTELLO EURIALO

Un tratto delle Mura Dionigiane
Il 21 novembre scorso, nella sala Borsellino di palazzo Vermexio, cerimonia di premiazione dei progetti vincitori e menzionati del concorso nazionale sulle Mura Dionigiane. Alla cerimonia erano presenti tutte le autorità cittadine. Al tavolo di presidenza i promotori del concorso: Bruno Messina, presidente della Struttura Didattica Speciale (SDS) di architettura di Siracusa, Roberto Meloni, Presidente del consorzio universitario “Archimede”, Giuseppe Ansaldi, presidente del comitato per i parchi “Santi Luigi Agnello”, e Corrado Giuliano, titolare dello studio legale Giuliano di Siracusa.                                                                                                       Il gruppo 1° classificato, composto da Simone Iannucci e Simona Iachetti di Architettura di Pescara, è stato premiato da Giuseppe Voza, archeologo e soprintendente emerito ai BB.CC.AA. di Siracusa e membro della Commissione giudicatrice del concorso; il gruppo 2° classificato, composto da Alessandra Nassivera, Alice Citterio, Claudio Giampietro, Carlo Maria Cislaghi e Michela Tettamanti del Politecnico di Milano, ha ricevuto il premio da Beatrice Basile, soprintendente ai BB.CC.AA. di Siracusa. Vittorio Fiore, professore associato della SDS di Architettura ha invece premiato il gruppo 3° classificato, composto da Francesco Tonnarelli, Giacomo Moretti, Michele Pelliconi, Giacomo Quercia e Matteo Viciani di Architettura di Ferrara. La menzione speciale ad Alessio Marino e Paolo Mercorillo, di architettura di Siracusa, è stata consegnata da Emanuele Fidone, professore associato della SDS di Architettura. Le altre menzioni sono state consegnate rispettivamente da Lilia Cannarella, presidente dell’Ordine degli architetti di Siracusa, da Enzo Maiorca, portavoce del coordinamento SOS Siracusa, e da Carmen Castelluccio, consigliera comunale. Subito dopo la cerimonia di premiazione è stata inaugurata la mostra dei progetti in concorso allestita nei locali dell’ex convento del Ritiro, in via Mirabella, 31. Poi, gli studenti premiati al concorso hanno partecipato ad una visita al Castello Eurialo, accompagnati da Gabriella Ancona, archeologa della Soprintendenza di Siracusa. Nel pomeriggio sono stati ospiti dello studio legale Giuliano.


Nessun commento:

Posta un commento