lunedì 25 novembre 2013

La costellazione GPM per lo sfruttamento dei satelliti meteorologici.

La costellazione GPM è una rete di satelliti di Stati Uniti e agenzie spaziali internazionali, tra cui la NASA, JAXA, il dipartimento della Difesa Meteorological Satellite Program della Difesa degli Stati Uniti, la National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti, il Giappone, il Centre National d'Etudes Spatiales in Francia , l'organizzazione di Ricerca Spaziale Indiana, e l'organizzazione europea per lo sfruttamento dei satelliti meteorologici.
La misura globale delle precipitazioni                                                                                                                                        L'osservatorio GPM Core e satelliti partner, in orbita sopra la Terra.  


Gli ingegneri che lavorano in un laboratorio di integrazione e test del nucleo osservatorio GPM
.

L'osservatorio GPM Core è attualmente in costruzione presso la NASA Goddard Space Flight Center. Globale Precipitazioni Measurement (GPM  cioè la misurazione delle precipitazioni globali) è una missione internazionale satellitare per fornire osservazioni di prossima generazione sulla pioggia e neve in tutto il mondo ogni tre ore . NASA e il giapponese Aerospace Exploration Agency ( JAXA ) lanceranno un satellite "Core" che trasportano gli strumenti avanzati che fisseranno un nuovo standard per le misure di precipitazione dallo spazio . I dati che forniscono saranno utilizzati per unificare le misure di precipitazione effettuate da una rete internazionale di satelliti partner per quantificare quando, dove , e quanto piove o nevica in tutto il mondo .La missione GPM aiuterà a progredire la nostra comprensione dei cicli  d’acqua e di energia della Terra , migliorando la previsione di eventi estremi che causano disastri naturali , ed estendendo le attuali capacità di utilizzare le informazioni precipitazioni satellitare a diretto beneficio della società.                                                                                                                                             GPM : Le eredità di TRMM                                                                                                                                                   Il Tropical Rainfall Measuring Mission ( TRMM ) , lanciato nel 1997 , misura precipitazioni moderate e pesante nei tropici . TRMM ha dimostrato l'importanza di adottare misure in diversi momenti della giornata per migliorare osservazioni di sistemi meteorologici e di monitoraggio in tempo reale degli uragani . Il GPM ​​Nucleo Osservatorio continuerà questa strategia di campionamento , ma estenderà le osservazioni più alte latitudini , che coprono il globo dal circolo polare Antartico al circolo polare Artico . Il progetto dell'Osservatorio GPM Core è un avanzamento di pacchetto grande successo sui sensori che misurano la pioggia del TRMM , utilizzando un radar attivo in grado di fornire informazioni sulle particelle di precipitazione , all'interno delle nuvole , e le  immagini passive in grado di rilevare la precipitazioni totali in tutti gli strati della nube . Dal momento che la pioggia leggera e  la quantità di neve per una frazione significativa di occorrenza precipitazioni alle latitudini medie e superiori , gli strumenti GPM estendono le funzionalità dei sensori TRMM per rilevare la neve che cade , misurare la pioggia leggera , e forniscono , per la prima volta , le stime quantitative sulle proprietà microfisiche delle particelle di precipitazione .                                                               
Il sistema GPM in orbita geostazionaria

GPM : scienza e applicazioni                                                                                                        L'acqua è fondamentale per la vita sulla Terra . Sapere dove e quanto la pioggia e la neve cade a livello globale è fondamentale per capire come tempo e l'impatto sul clima sia il nostro ambiente e i cicli d’acqua ed energia della Terra , inclusi gli effetti sull'agricoltura , la disponibilità di acqua dolce , e le risposte alle calamità naturali . Dal momento che piogge e nevicate variano notevolmente da luogo a luogo e nel tempo, i satelliti possono fornire osservazioni più uniformi di pioggia e neve in tutto il mondo agli strumenti a terra , soprattutto nelle zone dove le misure di superficie sono difficili.  Prossima generazione di dati di precipitazione globale di GPM porteranno a progressi scientifici e benefici sociali nei seguenti ambiti :
*Una migliore conoscenza del ciclo dell'acqua della Terra e il suo legame al cambiamento climatico
*Nuove intuizioni microfisica delle precipitazioni , le strutture temporalesche e processi atmosferici su larga scala
*Funzionalità estese di monitoraggio e prevedere uragani e altri eventi meteorologici estremi
*Miglioramento capacità di previsione per i rischi naturali , tra cui inondazioni, siccità e frane .
*Avanzate capacità di previsione numerica per tempo e il clima

*Meglio previsione colture agricole e il monitoraggio delle risorse di acqua dolce

Nessun commento:

Posta un commento