martedì 5 novembre 2013

Le nebulose planetarie secondo le osservazioni del telescopio Spitzer

Nebulosa Il cranio



Queste spettacolari immagini spettrali dello Spitzer Space Telescope della NASA mostrano i resti di stelle morenti chiamati nebulose planetarie . Nebulose planetarie sono una fase avanzata in un sole , come vita di una stella , quando i suoi strati esterni sono mutate e sono illuminate da luce ultravioletta proveniente dalla stella centrale. Essi sono disponibili in una varietà di forme, come indicati da queste tre strutture spettrali. Nebula Cranium (a sinistra) Il cervello -come orb chiamato PMR 1 è stata soprannominata la nebulosa " Cranium esposti" dagli scienziati dello Spitzer . Questa nebulosa planetaria, si trova a circa 5.000 anni luce di distanza nella costellazione di Vela , è ospite di una calda , massiccia stella morente che si sta rapidamente disintegrando, perdendo la sua massa. L’interno della nebulosa , appare molle e rosso, costituito principalmente da gas ionizzato, mentre il guscio verde esterna è più fresco , composto da molecole di idrogeno incandescente . Ghost of Jupiter Nebula ( centro) Il fantasma di Giove , noto anche come NGC 3242 , si trova a circa 1.400 anni luce di distanza nella costellazione dell'Idra. Visione a infrarossi di Spitzer mostra l'alone radiato esterno della stella morente , colorato qui in rosso . Inoltre sono evidenti anelli concentrici intorno all'oggetto , frutto del materiale che viene periodicamente gettato nell’ agonia finale della stella . La  piccola Nebulosa Manubrio è una nebulosa planetaria , nota come NGC 650 o il Piccolo Manubrio, si trova a circa 2.500 anni luce dalla Terra , nella costellazione di Perseo . A differenza delle altre nebulose sferiche , ha una forma bipolare o farfalla causa di una " cintura ", o disco, di materiale spesso , va dal basso a sinistra a destra . Venti veloci di materiale colpiscono a distanza dalla stella , al di sopra e al di sotto di questo disco polveroso . Le nuvole verdi e rossi macabre sono da molecole di idrogeno incandescente , con l'area verde di essere più caldo del rosso .                                                               

Nessun commento:

Posta un commento