sabato 16 agosto 2014

Ancora sulla cardacia

Il sindaco di Ferla, Michelangelo Giansiracusa, ha stuzzicato la curiosità degli internauti ponendo loro un quesito “Cos’è la Cardacia?”. Da quel momento, si è scatenato un turbinio virtuale di commenti con definizioni di Cardacia che spaziavano da un’insana voglia di muoversi non potendo stare fermi, a un dolore fisico intenso nella ragione do’ core, da una cardacia d’amore dovuta alle prime fasi dell’innamoramento, a una cardacia euforica interpretata come voglia di gioia e divertimento.  Ebbene, in un certo senso la parola cardacia , così come gran parte dei lemmi del dialetto siciliano, si presta a tutte le definizioni suggerite. A Ferla (Siracusa) la Cardacia è stata un momento di gioia, condivisione musica e colori, in quanto protagonista principale de “Cardacia. carnevale d’agosto”. “Il nostro carnevale estivo – spiega Floriana Raudino -  nasce dalla proposta di un gruppo di giovani concittadini che hanno manifestato la voglia di impegnarsi per ritrovare e innovare il tradizionale carnevale ferlese posticipandolo dalla stagione invernale alla più favorevole e fresca estate iblea. Una chicca della nostra Cardacia è stata la Body Painting, ovvero la pittura temporanea sui corpi, proposta dal Carmela Garro, coadiuvata da Elena Magro e Giada Rapisarda”. Modelli e modelle con i corpi dipinti hanno aperto la sfilata dei gruppi in maschera, ma la body painting è stata a disposizione, di chiunque. Ferla, comune aderente alla strategia Rifiuti Zero, anche il carnevale estivo è stata l’occasione per coniugare eco sostenibilità ed eventi comunitari. Le vie principali della cittadina, insieme alla sfilata, balli ed esibizioni dei gruppi in maschera, sono state addobbate dal gruppo Ricicreo Ferla, associazione dedita al riciclo creativo, con un curioso e insolito allestimento scenografico a base di lenzuola e ombrelli in disuso conferiti all’Ecostazione comunale, centro per una raccolta differenziata di qualità.  “Per l’amministrazione comunale ferlese – aggiunge Emanuele Rossitto, -ringrazio tra gli altri l’architetto Andrea Di Pasquali che collabora a titolo gratuito con la giunta comunale proponendo idee e dritte innovative, in particolare in tema di comunicazione via web. Forte ringraziamento, all’associazione Nuova Iblea  e a Pia Parlato per la disponibilità e la continuità dimostrata negli anni e per aver supportato l’amministrazione nella realizzazione di Cardacia e di ulteriori eventi della nostra comunità”. 

Nessun commento:

Posta un commento