sabato 6 giugno 2015

Si rifiniscono i preparativi della missione Copernico

In via di completamento l’aggiornamento del satellite Sentinel-2A
Alimentato per il suo prossimo lancio Vega il satellite Sentinel-2A mentre riceve il carico del propellente a bordo presso il porto spaziale della Guiana francese. Fervono dunque i preparativi  per il prossimo volo Vega.


Il satellite Sentinel-2A mentre viene alimentato nello spazio-porto e proseguono i preparativi per il suo lancio e la  prossima missione Vega di Ariane-space, è prevista per il decollo dalla Guiana francese, soltanto il 23 giugno.
Costruito da Airbus Difesa e Spazio come prime contractor, la sonda ha ricevuto il suo carico propellente nella prima settimana di giugno nella sala S5A  che serve al rifornimento e all’integrazione - con l'attività che viene dopo il processo di acquisto pre-lancio di Sentinel-2A.Il secondo satellite del programma europeo Copernico viene preparato per essere lanciato dallo spazioporto europeo di Kourou, nella Guyana francese, il 23 giugno alle 01:52 .Il rifornimento del satellite è stato completato nel sito di lancio. Indagini recenti relative alla separazione della carenatura del Vega e allo scambio di un trasduttore di pressione del gas sono stati chiuse dopo essere stati effettuati da un Advisory Board ESA e delle meeting industry . Queste sono pietre miliari per i lanciatori e legati ai loro successi: tutto ciò ha determinato la conferma della nuova data di lancio per il Sentinel-2A.


Sentinel-2A svolge un innovativo ampio arco ad alta risoluzione di immagini multispettrali, con 13 bande spettrali, che offrono perciò una nuova prospettiva della nostra Terra e della sua vegetazione. Il secondo obiettivo della missione include due satelliti da inviare e cioè - Sentinel-2B - che si sta preparando per un lancio nel 2016.Per ulteriori informazioni sulla missione, visitare il sito www.esa.int/sentinel2 .

All'interno di una speciale camera bianca, il satellite è stato lasciato nel suo contenitore.Offrirà una 'visione dei colori' per la missione Copernico, Sentinel-2A infatti unisce alta risoluzione,nuove capacità multispettrali, che sono una "prima assoluta" per l'ESA. Con un livello di percorso di copertura di 290 km e frequenti rivisite, Sentinel-2A offrirà vedute della vegetazione terrestre e terreni che cambiano in dettaglio e precisione, senza precedenti. 

La visione a colori per Copernico
La missione saprà  fornire informazioni per le pratiche agricole e forestali e per aiutare a gestire la sicurezza alimentare. Le immagini satellitari saranno utilizzati per determinare le informazioni chiave sulle piante, come la produzione di clorofilla e il loro contenuto di acqua. Ciò è particolarmente importante per prevedere rese con efficacia e relative applicazioni  alla vegetazione terrestre.
Così come la crescita nel monitoraggio degli impianti, la missione mapperà  i cambiamenti nella copertura del suolo e sarà destinata  al monitoraggio delle foreste del mondo. Fornirà anche informazioni sull'inquinamento nei laghi e acque costiere.
Immagini di inondazioni, eruzioni vulcaniche e frane contribuiranno alla mappatura di eventuali disastri e aiuteranno i soccorsi umanitari.

Sentinel-2A dopo il viaggio dall'Europa
Collocata adesso sul suo supporto, Sentinel-2A, verrà collegato al suo 'supporto a terra elettrico', che è una parte essenziale di attrezzature per il test.
Paolo Laberinti, campaign manager lanci dell'ESA, ha detto: "E 'bello vedere il nostro bambino sicuro e bene in assetto dopo un così lungo viaggio.Ogni evenienza deve essere considerata quando si trasportano carichi delicati del genere : il viaggio è stato pianificato nei minimi dettagli, per garantire che Sentinel-2A fosse ben curato.




Pronto e in attesa
"Il team non vede l'ora di andare a completare il programma di preparazione di questo satellite per il lancio, programmato in questo mese di giugn
o."





La  missione designata come “volo VV05”, che significa il quinto lancio del peso leggero veicolo Vega - che ha aderito ai lanci di media gittata di Ariane-space che si avvalgono già dell’uso di Soyuz e Ariane 5 pesante, per una famiglia completa di lanciatori in orbita che portano a destinazione carichi commerciali, governativi, istituzionali, scientifici e sperimentali. Lo sviluppo di Vega è stato effettuato in un programma europeo .

Il quinto lanciatore Vega continua il suo processo di integrazione in Guiana francese per mandare in orbita Sentinel-2A, satellite di osservazione della Terra .Durante l'attività in sito di lancio ZLV dello spazio-porto, Zefiro 23 secondo stadio a propellente solido di Vega è stato integrato in cima al P80 prima fase del veicolo, che si avvale anche di propellente solido. Questo processo di assemblaggio verticale è in corso all'interno del portale mobile del trampolino di lancio, e sarà seguito dall’installazione del terzo stadio di Vega, Zefiro 9 a propellente solido e un top-off con lo stadio superiore liquido bi-propellente chiamato AVUM (Atteggiamento e Vernier modulo superiore) .I quattro stadi di Vega sono stati concepiti per disporre di un lanciatore leggero capace e che integra altri due veicoli di lancio di Arianespace: Soyuz  da media gittata e Ariane 5 per pesi massimi, quindi creazione di una famiglia completa. Vega è progettato su misura per piccoli lanci e mettere in orbita satelliti di medie dimensioni, tra cui veicoli spaziali istituzionali e scientifici. Il suo sviluppo è stato eseguito in un programma europeo condotto in Italia dell'ASI agenzia spaziale e ELV SpA.Il carico utile per Sentinel-2A, dal loft di Vega programmato per questa estate è un satellite di una serie prodotta in Europa, come satelliti di osservazione della Terra per l'iniziativa Copernico, missione guidata dalla Commissione europea in collaborazione con l'Agenzia spaziale europea. 
Il volo VV05 segnerà la quinta missione di Ariane-space quest'anno con membro della sua famiglia di lanciatori, sottolineando il ritmo operativo sostenuto dalla società allo Spazio-porto nel 2015. Ne sono conseguiti due voli precedenti per Ariane 5, più uno ciascuno con Soyuz e Vega.
Sentinel-2A è l'ultimo satellite di osservazione della Terra per l’ambiziosa iniziativa denominata Copernico in Europa, che fa capo alla commissione europea, in collaborazione con l'Agenzia spaziale europea. L’obiettivo Copernico è di fornire informazioni accurate, tempestive e facilmente accessibile per migliorare la gestione dell'ambiente, nonché di aumentarne la comprensione e mitigare gli effetti del cambiamento climatico, ma anche di contribuire alla sicurezza civile.
Il Sentinel-2A classificato nella categoria di lanciatori da 1.140-kg consegnerà immagini ad alta risoluzione, fornito com'è di notevoli capacità multi-spettrali, con vasto raggio di copertura pari a 290  km. e di frequenti rivisite; l’altro obiettivo per questo satellite è stato quello, nell’aprile 2014, di unire il veicolo spaziale Sentinel-1A in orbita da una missione Soyuz Ariane-space.

Nessun commento:

Posta un commento