mercoledì 9 settembre 2015

Il grafene per trasformare il calore dei motori a scoppio in elettricità

Il grafene aiuta a trasformare il calore dei motori a scoppio in elettricità per amplificare la cosiddetta Gas Mileage
Motore a scoppio
Utilizzando stronzio,biossido di titanio e grafene, gli scienziati hanno sviluppato un materiale che può convertire il calore del motore a scoppio, in energia elettrica e quindi ridurre sensibilmente la necessità di utilizzare grandi quantità di combustibili fossili. Si potrebbero anche avere applicazioni  da estendere nel settore aerospaziale, nella produzione in generale e in altri settori.
Nel 2012, l'amministrazione Obama ha annunciato di volere assicurare uno standard di consumo di carburante che richiederebbe ai  veicoli degli Stati Uniti in media 54,5 miglia per gallone entro il 2025. Il miglioramento chilometraggio del gas (Gas Mileage) potrebbe contribuire a ridurre le emissioni dei gas a effetto serra e la dipendenza globale dai combustibili fossili.                                                                                                                                                          Un approccio interessante degli scienziati è quello per il quale che stanno esplorando nuove vie, che debbono contribuire ad affrontare i problemi che comportano l'acquisizione di calore di scarto dai motori e da altri sistemi di alimentazione termica per trasformarlo in energia elettrica. Si conoscono molti composti che possono fare, questa trasduzione di energia, ma sono pesanti, costosi, tossici o operano solo a temperature elevate.                                                                                                         Ian A. Kinloch, Robert Freer e colleghi hanno cercato di coltivare nuove possibilità, in questa direzione, percorrendo strade alternative.
I ricercatori hanno iniziato utilizzando un materiale chiamato biossido di titanio e stronzio con l’ aggiunta  di una piccola quantità di grafene
Foglio di grafene
, il quale com’è noto si comporta da materiale stabile con eccellenti proprietà conduttive.                      Il composito materiale risultante da questo abbinamento, si è dimostrato  in grado di catturare e convertire il calore in corrente elettrica, in modo efficiente e su un ampio intervallo di temperatura.
Gli autori si sono avvalsi per questa ricerca di un finanziamento presso l'Università di Manchester Proprietà Intellettuale, Ingegneria e Scienze Fisiche Research Council e del Settimo Programma Quadro dell'Unione Europea.


Nessun commento:

Posta un commento