giovedì 6 ottobre 2016

Curiosity continua a perforare sulle pendici del monte Sharp

Squarcio di territorio marziano visionato da Curiosity

Una volta fatto atterrare sulla superficie di Marte il 6 agosto 2012, il team scientifico che sta dietro il rover Curiosity ha condotto alcuni esperimenti cruciali. Raccolta di campioni di roccia, test dell'aria, e ricerca di molecole organiche, il rover ha rivelato alcune cose molto impressionanti sul passato di Marte '.Dopo mesi di esplorazione  sulle pendici del Monte Sharp, che si trova nell'antico bacino lacustre conosciuto come cratere Gale, il rover ha perforato la formazione per vedere cosa nasconde. Dai campioni di perforazione ora ottenuti dai livelli più bassi del Monte Sharp, la squadra che coordina Curiosity spera di apprendere molto di più sulla storia antica del pianeta. Il Monte Sharp è essenzialmente un cumulo enorme di depositi sedimentari che risalgono a miliardi di anni fa e trasportati dall’ acqua. Questi strati di sedimenti si ritiene siano stati definiti nel corso di 2 miliardi di anni, e molto probabilmente sono entrati in contatto con l'acqua che ha riempito il cratere 3.3. a 3,8 miliardi di anni fa.
Suolo marziano sulle pendici del monte Sharp


"Fiducia Hills", dove il rover Curiosity condotto un test-foratura.Credit: NASA / JPL-Caltech / MSSS

Ashwin Vasavada, della missione Curiosity al JPL,  così ha spiegato l’interpretazione delle perforazioni:"Mons Aeolis, noto informalmente come Mount Sharp, è la montagna centrale all'interno del  cratere Gale dove Curiosity è atterrato. E 'stato scelto come luogo di atterraggio di Curiosity perché la montagna e le pianure vicine portano le prove per l'antica acqua allo stato liquido sotto forma di canali e trasportatori di detriti, così come i minerali che si formano quando l'acqua liquida interagisce con la roccia. Inoltre, gli strati all'interno inferiore del Mount  Sharp in mineralogia in un modo che possono registrare indicazioni sul prosciugamento di Marte. Strati inferiori e più vecchi indicano più acqua, mentre i livelli più elevati e più giovani indicano meno acqua "La perforazione iniziava in ritardo il 24 Settembre, quando il trapano martellatore  di Curiosity  si portava a circa 6,7 ​​cm in Mount Sharp e raccoglieva un campione di polvere di roccia. I dati e le immagini del campione perforato sono stati ricevuti la mattina seguente  al NASA Jet Propulsion Laboratory Pasadena-California.
I campioni ottenuti dal livello più basso del Monte Sharp, Curiosity  li ha depositati in uno scompartimento nel braccio del rover. La polvere di roccia poi esaminata per vedere se è sicura e di qualità adeguata da analizzare con strumenti di laboratorio  interni a Curiosity e, che determineranno le sue proprietà chimiche e mineralogiche.
Parte del percorso operato da Curiosity sul suolo marziano


Mappa sul percorso guidato dal rover Curiosity dalla posizione "Bradbury Landing" all’ affioramento "Pahrump Hills" dove ha perforato nella parte più bassa del monte Sharp. Credits: NASA / JPL-Caltech / Univ.dell'Arizona
E una volta che l'analisi è completa, la squadra di Curiosity spera di fare alcune scoperte importanti più della regione, lo scopo ultimo è quello di determinare se la vita sarebbe potuta esistere nel cratere Gale nel corso del suo, passato umido e più caldo. Vasavada ha inoltre spiegato: "Ora che gli ambienti antichi ricchi di acqua sono stati scoperti e studiati in pianura e negli strati più bassi del Monte Sharp, la squadra con campioni supplementari di perforazione da sempre maggiore profondità e da strati più giovani intende vedere come l'ambiente antico è cambiato nel corso del tempo. "Il team è alla ricerca di ulteriori prove di molecole organiche che aiuterebbero a capire se le materie prime della vita erano presenti e in che modo si degraderanno nel tempo. La degradazione è importante capire per la missione Rover su Marte  targata M2020 che cercherà le firme di antica vita microbica. "
Dal 11 settembre 2014, Curiosity ha esplorato le pendici del Monte Sharp. Il 19 Settembre, 2016, il rover è arrivato a una zona denominata "Pahrump Hills", sperone di roccia basaltica che si trova nella regione inferiore del monte Sharp (conosciuta come formazione di Murray).
Il 22 settembre, il rover ha completato un mini-trapano
 test per assicurarsi che la roccia  fosse adatta alla foratura. Questo ha avuto luogo in una zona conosciuta come "Fiducia Hills", che ha dimostrato di essere abbastanza morbida per ottenere campioni di roccia. Questa era la seconda prova mini-trapano dal mese scorso, dopo aver constatato che nella precedente foratura la roccia non era abbastanza stabile per la foratura. Guardando al futuro, il team prevede di forare regolarmente appena il rover sale sempre più in alto lungo il Monte Sharp, nel processo di accesso a strati progressivamente più piccoli di roccia. Gli scienziati saranno in grado di creare un quadro completo di come la superficie di Marte si è evoluta nel tempo fino a diventare il paesaggio secco e freddo di oggi. Il team continuerà a utilizzare gli strumenti dei rovers cioè Opportunity e Curiosity per monitorare l'ambiente moderno, tra cui il tempo e la composizione dell'atmosfera per ottenere un quadro migliore oggi della meteorologia del pianeta. Inutile dire che questo non è l'ultima perforazione di Curiosity  avranno di buono sull 'Aeolis Mons! 


Nessun commento:

Posta un commento